📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Varie

L’ordinamento costituzionale

Principo d'ordinamento costituzionale nella Federazione Russa

La Federazione Russa è un ordinamento giuridico di diritto civile di impostazione romanistica con una carta costituzionale scritta che stabilisce i fondamenti del governo e la struttura normativa. La costituzione russa attuale è stata adottata solo dopo mesi di intenso confronto fra il Parlamento ed il presidente Boris Yeltsin.

In seguito a tale confronto è stata promulgata la nuova Costituzione in data 12 dicembre 1993, sancita da un referendum nazionale. La costituzione stabilisce che la Russia è una Democrazia Presidenziale formata da (i) il Presidente; (ii) il Governo Ministeriale; e (iii) l’ordinamento giudiziario. La costituzione inoltre descrive i poteri dei governi regionali.


Il Presidente occupa un ruolo autonomo e superiore fra i poteri dello Stato. Il Presidente è il capo dello Stato, il garante della Costituzione e dei diritti umani e civili e delle libertà ed il Capo delle forze armate.


Il Parlamento costituisce il potere legislativo. È formato da: la Duma di Stato (la camera inferiore) e il Consiglio della Federazione (la camera superiore).

Il potere esecutivo è affidato al Governo, costituito dal Primo Ministro (nominato dal presidente con l’approvazione della Duma e dei Ministri), un deputato primo ministro, un capo dell’amministrazione e 14 Ministeri federali. L’interpretazione delle norme è poi affidata alle numerose Agenzie Federali.

Il potere giudiziario è esercitato dall’ordinamento giudiziario che comprende: (i) la Corte Costituzionale, la cui funzione primaria è quella di assicurare la conformità della legge alla Costituzione, di risolvere i conflitti tra i vari poteri dello Stato, di assicurare la costituzionalità delle leggi relativamente a specifici argomenti quali i diritti costituzionali e le libertà individuali e di interpretare la Costituzione;

(ii) la Corte Suprema, che è il vertice della giustizia civile e decide in merito a cause civili, penali ed amministrative, (iii) la Corte Suprema “Arbitrazh” che svolge una funzione di controllo dei Tribunali “Arbitrazh” che, nonostante il nome, sono dei veri e propri tribunali, non arbitrali, che trattano le cause di natura commerciale e (iv) i Tribunali Militari.

I poteri dei governi regionali risultano dalla struttura federale del paese, che comprende 89 enti: 21 repubbliche, 6 “krai” (province), 10 “okrug” (distretti federali) autonomi, 49 “oblast” (regioni), una “oblast” autonoma e due città, Mosca e San Pietroburgo. Ciascuno di questi soggetti ha il proprio organo legislativo e il proprio governo.

Argomenti nella stessa categoria