📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Fare impresa

Imprenditori italiani in Russia

Caratteri che contraddistinguono l'imprenditoria italiana in Russia

Berlusconi in Russia
Berlusconi in Russia

Dalla mia lunga esperienza fatta di lavoro e collaborazioni in Russia  posso parlare tranquillamente e senza problemi su quelli che sono i personaggi che vengono a fare gli imprenditori qui.
Si potrebbe scrivere un libro (nero) a riguardo ma io mi soffermo a scrivere questo articolo come testimonianza vera di una imprenditoria vergognosa perchè possiate sapere come molti italiani lavorano qui e anche come avviso a tenersi lontani da questi personaggi che si riconoscono attraverso dei tratti distintivi. Ovviamente molti sono anche li imprenditori che si sono fatti un buon nome, brave persone che si sono arricchite e altre meno, gente che si è fatta rispettare e valere.
Nonostante storie diverse L’IMPRENDITORE PELLEGRINO PERICOLOSO E QUINDI DA EVITARE  ha i seguenti punti in comune che lo contraddistingue:

  • Sono dei grandi fan di Berlusconi in maggioranza (si credono loro stessi Berlusconi...)
  • Hanno alle spalle fallimenti in Italia e storie incredibili con le loro aziende (non belle)
  • Si dicono imprenditori ma sia che abbiano 40 o 60 anni hanno solo in testa le ragazze e il sesso e questa è la prima ragione che li porta qui
  • Nel parlare di se stessi (sono molto socievoli) sembra raccontino la storia di grandi imprenditori con grandi successi alle spalle e raccontano il tutto con enfasi e ci credono pure loro: con il tempo se li si conosce si scopre dietro un vaso di pandora incredibile fatto di malefatte, sotterfugi, debiti e gente che li cerca per non aver pagato servizi
  • Hanno in comune che dicono che molta gente deve loro soldi ma poi si scopre che girano con la paura di incontrare quelli a cui davvero i soldi li devono loro (fornitori non pagati, prestiti non restituiti, raggiri, dipendenti non pagati, lavori non svolti ecc)
  • La loro tecnica consiste nel coinvolgere altri italiani (meno i russi di cui temono la reazione dopo il raggiro sulla loro terra) in progetti campati in aria, interessanti ma senza basi, nel quale i malcapitati anticipano lavoro e soldi e si trovano sempre che questi progetti poi saltano e ne vengono incolpati e il loro tempo e i loro soldi finiscono su per il camino. Dopo si procede alla ricerca del nuovo malcapitato fiducioso...
  • Hanno sempre da trovare un capo espiatorio per non pagare i soldi che devono....si comportano come dei principini ma sono della categoria pellegrini pericolosi
  • Al bar e al ristorante quando lavorano la loro vittima sono sempre pronti a pagare...poi sempre meno fino a che il malcapitato paga anche il resto...
  • Sui soldi che devono cercano sempre di coinvolgere una terza persona per dirottare la rabbia e le attenzioni dei creditori...poi sono capaci di spacciarsi per vittime
  • Sono morbosi: hanno sempre il sospetto e la sicurezza che qualcuno li voglia fregare...infatti i primi sono loro e l’idea di fregare qualcuno è sempre nel loro cuore...
  • Della Russia a loro interessa poco....si spacciano per bravi genitori e poi sono una vergogna anche per i libertini...
  • Se devono infangare qualcuno non guardano ne a tempo ne a mezzi e spesso non hanno nemmeno vergogna che l’interlocutore non sia nemmeno disposto a credere loro...loro vanno avanti....
  • Quelli del nord Italia pensano di rappresentare l’Italia bene: solo questo non ti fa dormire la notte. Quelli del sud hanno mille progetti e sempre al cellulare: poi viene fuori tutto quello che del sud è meglio dimenticare e lasciare...
  • Non pagano mai uno stipendio o una commissione in tempo: le ragioni sono sempre diverse e incredibili ma sempre sicuro è che alla fine di ogni rapporto non hanno pagato i soldi che dovevano. Si chiede il resto? Vuol dire che si è ladri o non si è amici....
  • Oramai hanno fregato tanti. L’augurio è che il prossimo la faccia pagare a loro anche per quelli prima di lui

Se venite a lavorare in Russia siete i benvenuti. Se fate parte di questa categoria state a casa...il problema è che questi soggetti quando leggono questo articolo o hanno la spudoratezza di non riconoscersi (incredibile ma possibile...) o hanno l’arroganza di insultare chi ha scritto questo articolo.....
Viva gli imprenditori onesti!

Articolo fornitoci da un connazionale con maturata esperienza in Russia

Argomenti nella stessa categoria