📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Guida paese

Fare impresa

Imprenditoria italiana in Russia

Fare impresa in Russia: Siamo un valido supporta in grado di promuovere e sviluppare il vostro business nella Federazione Russa
Fare impresa in Russia
Siamo un valido supporta in grado di promuovere e sviluppare il vostro business nella Federazione Russa

L’Italia ha una forte presenza sul piano commerciale, ma subisce l’aggressiva concorrenza dei mercati emergenti, soprattutto di Cina e India, per i beni di consumo di livello qualitativo medio-basso.

L’Italia ha conquistato importanti quote di mercato nel settore dei beni strumentali (macchinari per la lavorazione del legno, della plastica e del materiale di imballaggio per prodotti alimentari); tale segmento ci colloca saldamente al secondo posto, dopo la Germania. Vantiamo poi una radicata presenza nel comparto dei beni di consumo (mobili, calzature, tessile, abbigliamento, accessori, mobili, calzature, gioielli), grazie alla forte attrazione esercitata dal “marchio Italia” sui consumatori russi.

La nostra posizione nel settore dei beni strumentali e di consumo, in particolare della fascia più bassa, e’ costantemente erosa dalla concorrenza dei prodotti cinesi, indiani e di altri Paesi, che si stanno affacciando prepotentemente sul mercato russo. Tale dinamica e’ inoltre amplificata dal fatto che in Russia la tutela della proprietà intellettuale è ancora insufficiente e ciò favorisce l’arrivo di merce contraffatta.

Va inoltre registrato il fatto che la nostra presenza commerciale permane debole al di fuori di Mosca e San Pietroburgo e cio’ marginalizza i prodotti italiani in questi nuovi, promettenti mercati. Anche le province russe hanno beneficiato negli ultimi anni della sostenuta crescita economica del Paese ed hanno fatto registrare un aumento del tenore di vita e la nascita di una nuova classe media, con una spiccata propensione al consumo di prodotti occidentali. Un maggiore numero di iniziative promozionali italiane dovrebbe dunque indirizzarsi verso altre Regioni della Federazione Russa.

Un ostacolo all’incremento della penetrazione commerciale di prodotti italiani è rappresentato dalla totale assenza del nostro Paese nel settore della grande distribuzione commerciale, dove si sono gia’ installate varie Societa’ straniere (svedesi, tedesche, francesi e turche).

Appare inoltre necessario che i pacchetti di assistenza finanziaria, assicurativi e promozionali predisposti dalle nostre istituzioni pubbliche di supporto alle imprese (SACE, Simest ecc.) siano concorrenziali con quelli degli altri Paesi. Un prezioso aiuto all’auspicata maggiore penetrazione dei nostri prodotti sul mercato russo potrebbe essere fornito da un maggiore utilizzo dello strumento del “leasing”.

b) Valutazione degli investimenti diretti da e verso l’Italia
Il volume degli investimenti italiani nella Federazione Russa è ancora modesto. Tuttavia, molte aziende italiane - in particolare di medie dimensioni - hanno avviato o stanno per avviare investimenti in Russia (Marazzi e Concorde nel settore delle ceramiche, Perfetti nel settore alimentare, Indesit, Merloni Termosanitari e Candy nel settore elettrodomestico, Mapei e Tegola Canadese nel settore edilizio).

L’analisi dei singoli comparti e la naturale complementarieta’ delle due economie evidenzia che la nostra presenza produttiva in questo Paese presenta margini di miglioramento.

Argomenti nella stessa categoria