📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Adempimenti formali

Aspetti di fiscalità internazionale

E’ opportuno sin da subito chiarire che, nell’ordinamento italiano, la Federazione Russa è inclusa tra i paesi con i quali il nostro paese scambia informazioni in virtù di una convenzione contro le doppie imposizioni (c.d. white list, approvata con D.M. 4 settembre 1996 e successive modifiche) ed è invece esclusa dalle liste dei paesi a fiscalità privilegiata, approvate con D.M. 23/01/2002 (c.d. black list ai fini dell’applicazione della norma sulla indeducibilità dei costi derivanti da operazioni intercorse con soggetti aventi un regime privilegiato non appartenenti all’Unione Europea) e D.M. 21/11/2001 (c.d. black list ai fini dell’applicazione della normativa sulle Controlled Foreign Companies e sulle società collegate residenti in paesi a fiscalità privilegiata anche all’interno della UE).
Ciò implica che le disposizioni contenute nell’art. 110, commi 10-12 Tuir (indeducibilità dei costi) e negli artt. 167 e 168 Tuir (disciplina CFC) non risulteranno in alcun modo applicabili.

Argomenti nella stessa categoria