📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Lavoro dipendente

Trattamento dei dati personali

Ai sensi degli articoli 85 e seguenti del Codice del Lavoro, il datore di lavoro deve seguire una procedura specifica per il trattamento dei dati personali dei lavoratori.

Il datore di lavoro può trattare i dati personali del lavoratore soltanto nel rispetto della legge e per assistere i dipendenti, fornendo loro formazione, sicurezza, controllo della quantità e qualità del lavoro. I dati personali sono soltanto quelli ricevuti dal lavoratore. Se i dati personali utilizzati dal datore di lavoro provengono da terzi, il lavoratore deve esserne informato e dare il proprio consenso al loro utilizzo.

Il datore di lavoro non ha diritto di utilizzare informazioni riguardanti le idee politiche, religiose e di pensiero del lavoratore, la partecipazione ad organizzazioni professionali, sindacali e politiche.

Il datore di lavoro non può fondare le proprie decisioni relative ad un lavoratore sulla base di notizie ricevute attraverso mezzi elettronici.

Il datore di lavoro deve garantire la protezione dei dati personali a proprie spese.

La rinuncia del lavoratore ai diritti sul trattamento dei dati personali è inefficace.

I dati personali relativi al lavoratore possono essere condivisi con terzi soltanto con il consenso del lavoratore.

Il lavoratore ha diritto di accesso a tutte le informazioni personali, ha diritto di scegliere i rappresentanti per la protezione dei dati personali, di accedere alle informazioni mediche con l’assistenza di un medico, di chiedere l’eliminazione di informazioni scorrette, incomplete, e di informazioni ottenute in violazione dei suoi diritti. Il lavoratore ha inoltre diritto di ottenere informazioni sui terzi che hanno avuto accesso ai suoi dati personali.

Argomenti nella stessa categoria