📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Diritti proprietà industriale

Introduzione

Introduzione al diritto di proprietà industriale

Fin dal 1992, il Governo Russo ha messo in atto provvedimenti allo scopo di portare la Federazione Russa agli standard dei paesi dell’Europa Occidentale in materia di protezione dei diritti di proprietà industriale. Sono state emanate leggi riguardanti i brevetti, i marchi, il diritto d’autore, i programmi software. La Federazione Russa ha inoltre aderito alle convenzioni di Parigi, Berna, Madrid, Ginevra.

Le questioni relative alla proprietà industriale sono regolate dall’Agenzia Federale per la Proprietà Industriale (Rospatent). Le controversie sono invece decise dalla Commissione di Ricorso dell’Agenzia.

Ancora nel 1997, tuttavia, secondo un’indagine effettuata dalla Camera di Commercio americana in Russia, una delle più grandi preoccupazioni delle imprese americane che avevano investito in Russia era la costante violazione dei diritti di proprietà industriale in misura piuttosto rilevante, anche da parte dei consumatori finali, e la scarsa tutela ricevuta.

Dunque, anche se la Federazione Russa si è dotata di un impianto normativo abbastanza aggiornato e completo che trae spunto dai trattati internazionali e dalla disciplina dei paesi delle economie occidentali, il livello di tutela accordato dalle autorità, dalla stessa Camera di Ricorso e dai Tribunali è ancora insufficiente. Ancora oggi, ciò che manca è uno strumento efficace di tutela dei diritti di proprietà industriale: non esistono sanzioni specifiche e quelle esistenti non sono sempre adatte alla protezione di interessi così peculiari come quelli della proprietà intellettuale.

Si noti tuttavia che le principali modifiche alle leggi sui marchi e sui brevetti apportate recentemente dal Parlamento russo (Legge 7 febbraio 2003 per i brevetti e Legge 11 dicembre 2002 per i marchi) nonché l’emanazione di nuove leggi in materia (legge sulla protezione dei programmi software e la legge sulle topologie dei microcircuiti) dimostrano un'accresciuta sensibilità delle autorità russe per la materia della proprietà intellettuale e ciò rappresenta senza dubbio un buon segno del progresso della Federazione Russa verso un ambiente ottimale per gli investimenti stranieri.

Argomenti nella stessa categoria