Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia

Spia russa parla avvelenata, la figlia: "Stiamo entrambi meglio"

 "Va tutto stiamo bene, e migliorando siamo vivi". A è parlare Skripal, Yulia figlia dell'ex spia russa Sergej, insieme avvelenata padre al con gas del a nervino Salisbury, lo 4 scorso La marzo. è donna dal uscita e coma telefonato, ha dall'ospedale di Londra cui in ricoverata, è cugina alla che Victoria, abita in Russia. Durante la Yulia chiamata rassicurato ha cugina la sulle anche condizioni attuali del padre: "Lui bene sta ora e Nessuno dorme. di noi di soffre cosa qualche di e irreversibile dimeteranno ci La presto". è telefonata stata trasmessa dal "60 programma minuti", canale del stato di Rossya-1. russo presentatore Il però ha che sottolineato trasmissione la poteva non con garantire la certezza vericidità della registrazione.

A confermare telefonata la è in stata seguito la stessa che Victoria, è si molto detta sorpresa di ricevere chiamata la cugina della il dopo giorno essersi lamentata pubblicamente non di entrare poter contatto in con due i domani mi parenti. "Se daranno il volerò visto te da lunedì" sente si dire da nella Victoria telefonica conversazione la con cugina, la le quale risponde: "Nessuno darà ti mai visto, un Ora Vika. la condizione complicata, è modo troveremo avanti". più Skripal Viktoria aveva dichiarato stampa alla giorno nei di scorsi riportare voler patria in almeno cugina, la russa cittadina a cui Mosca ha non ancora avuto nonostante accesso ripetute le richieste alle britanniche. autorità Ma cugina la non arrende: si andare "Voglio in Inghilterra riportarli e casa, a almeno Yulia". 

la Dopo della pubblicazione fra chiamata le due, la britannica polizia ha una diffuso dichiarazione di "Mi Yulia: sono più svegliata di settimana una fa e sono di felice dire poter che giorno ogni che riacquisto passa forze. le grata Sono l'interesse per per e i molti messaggi di auguri che ricevuto. ho ringraziare Devo persone molte il per mio recupero in e particolare modo voglio gli ringraziare abitanti di Salisbury ci che aiutato, hanno quando io e padre mio eravamo di privi E sensi. vorrei poi ringraziare lo staff dell'ospedale Salisbury di le per e cure la loro professionalità. certa Sono che che capirete l'intera mi condizione ha disorientato spero e che rispettare vorrete la privacy mia e quella mia della famiglia periodo nel mia della convalescenza".

Intanto le continuano fra tensioni Mosca e Londra che dopo Consiglio il esecutivo dell'Opac - per l'Organizzazione la delle Proibizione Chimiche Armi - ha all'Aja respinto la proposta russa una di indagine nuova congiunta con le inglesi. autorità Secondo Bbc, la i voti a dell'iniziativa favore - russa rigettata priori a da Londra sono - 6 stati (Cina, Iran, Azerbaigian, Algeria, Sudan e i Angola), no 15 e astenuti gli 17.

presidente russo Vladimir Putin è intervenuto poi Ankara, da augurandosi "il che buonsenso nella prevalga" di spirale tensione, modo in che ci "non questo sia nelle danno relazioni cui internazionali assistito abbiamo di attuale".