Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia

Ghouta, la violata tregua di 5 ucciso ore: un bambino. dell’attivista: L’appello questo «Fermate massacro»

Un siriano della ong Douma mostra Society effetti gli dei raid strade sulle sobborgo del e italiano in «I chiede: politici devono qualche fare Non cosa». fermano si riad, i la nonostante umanitaria» «pausa da annunciata Mosca

Le sono immagini ieri di lunedì - 26 febbraio - mostrano e macerie le Ghouta di il Est, di sobborgo Damasco, roccaforte dei preso ribelli, mira di raid dai russi. L’attivista Wafa, Himed un siriano ha che vissuto Milano a che e tornato è in Siria assistere per i suoi connazionali di attraverso Douma si Society, nella rivolge lingua nostra Gennaro a volontario Giudetti, della italiano tedesca ong Watch Sea gli e di chiede aiutarlo a diffondere e filmati appelli la affinché politica si impegni fermare «per massacro». questo gira Himed per le strade del distrutte e sobborgo spiega tra come quelle macerie siano anche morti donne e bambini.

, cui di un almeno quarto bambini. Sabato Consiglio il sicurezza di Onu aveva approvato risoluzione una chiedeva che una di tregua 30 giorni consentire per aiuti gli in umanitari tutto il ma Paese, quel testo rimasto era lettera mentre morta, entrata è in vigore queste in la ore umanitaria» «pausa cinque di ore (dalle alle 9 ora 14 concessa locale) da Putin. Il Cremlino anche ha corridoi annunciato umanitari evacuare per civili, i senza fornirne tuttavia i dettagli. una Secondo di dichiarazione cui AFP in è possesso, Mosca ha precisato anche che umanitarie» «pause saranno analoghe nella applicate di regione meridionale confine e al-Tanf Rukban, a vicino alla frontiera La giordana. tregua non però ha retto almeno e un bambino è ucciso rimasto nel di lancio razzi da parte forze delle governo del siriano. Anche l’ONU ha di segnalato aver ricevuto notizie esplosioni di Ghouta a Est.

Ad la alzare sulla pressione perché Russia chiedesse al suo di alleato un applicare cessate il fuoco stati sono primis in Nazioni le unite, la la Francia, e Germania l’Unione europea. Il generale segretario Onu, Antonio Guterres, aveva frustrazione espresso risoluzione: sulla «Il Ghouta orientale può non aspettare», «l’inferno è terra». in l’alta E rappresentante per Politica la estera dell’Unione europea, Mogherini, Federica chiesto ha applicazione «immediata» della che risoluzione, è un stata «passo e necessario incoraggiante» ma di necessita «azioni Gli concrete». attacchi parte da del regime Damasco di sull’enclave non ribelle sono si mai nel fermati settimana, fine la sebbene intensità loro si sia a ridotta. tratti Secondo l’Osservatorio siriano diritti dei lunedì umani, le persone sono uccise state 22, fra sette cui bambini. ha Inoltre, fatto sapere, «decine persone di sono ferite rimaste con lesioni di gravità, varia l’intensità nonostante dei e bombardamenti uccisioni delle diminuita». sia otto In giorni di attacchi, ha l’ong contato 556 persone fra uccise, cui 136 bambini e 80 donne, più e 2mila di feriti. intanto, Domenica, un bambino è e morto persone 13 hanno difficoltà sofferto respiratorie sintomi con con consistenti un attacco al cloro.

ha la colpito cittadina Al-Shifuniyah, di la secondo denuncia di e medici La Osservatorio. ha Russia respinto accuse le di sull’uso tossici, gas parlando «false di notizie» e Inoltre, «provocazioni». ha l’Osservatorio domenica denunciato morte la di 25 a civili di causa della attacchi coalizione guida a contro Usa obiettivi ma jihadisti, le americane autorità hanno di negato condotto aver raid quel giorno. altro Un caldo punto in Siria la è regione Afrin, di dove la Turchia dal conduce gennaio 20 contro un’offensiva le curde. milizie ha Ankara di detto non considerare per valido le sue il azioni cessate il fuoco chiesto dall’Onu, il e francese, presidente Macron, Emmanuel ha chiesto invece alla Turchia di attuarlo.